Storia

cucina.jpg

cucina

La Biblioteca centrale della Facoltà di Agraria è stata istituita nel 1954 ed è stata ospitata nei locali di Via Pietro Giuria 15, a Torino fino al momento del suo trasferimento a Grugliasco.
La Biblioteca centrale della Facoltà di Medicina Veterinaria è stata costituita nell'anno accademico 1948-1949 per volere dell'allora Preside Professor Giovanni Bisbocci ed è stata ospitata nei locali di Via Nizza 52 a Torino, anch'essa fino al momento del suo trasferimento a Grugliasco.

L'edificio, sede della Biblioteca, fu costruito fra il 1931 e il 1935 come cucina nell'area centrale dell'Ospedale Psichiatrico di Grugliasco, adottando una tipologia edilizia molto simile a quella delle "Ville Regina Margherita" di Collegno, una serie di palazzine, nate nel medesimo periodo, per i "pensionanti", ovvero degenti in grado di pagare una retta per godere di un miglior servizio di tipo alberghiero.
Per questo motivo ricevette l'appellativo, che mantiene ancora oggi, di "Alberghetto".

Il recupero dell'edificio ha garantito la messa a norma e la funzionalità degli spazi, pur mantenendo le caratteristiche morfologiche originali degli anni '30 (come del resto imposto dal vincolo della Soprintendenza).
Dell'ex cucina della mensa rimane ancora anche la piccola ciminiera.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

La Biblioteca Interdipartimentale di Scienze Agrarie e  Veterinarie è stata inaugurata il 14 novembre 2003 e rappresenta un unico centro di documentazione a cui afferisce tutta la comunità scientifica di docenti, ricercatori e studenti attualmente presenti nel campus di Grugliasco.
La struttura ha una superficie complessiva di 960 metri quadrati, di cui 530 al piano terreno, che comprende uffici, sala lettura ed emeroteche. Questa parte può ospitare fino a 100 utenti.
La parte restante è al piano interrato, dove ha sede il deposito librario attrezzato con scaffalature compatte. Il numero complessivo dei volumi ammonta a circa 60mila, a cui si devono aggiungere le tesi di laurea, che sono conservate su supporto digitale.
I servizi offerti vanno dalla consultazione del materiale bibliografico e delle riviste esposte nelle scaffalature aperte, alle fotocopie, al prestito del materiale monografico (con esclusione delle opere di consultazione generale e delle tesi di laurea) e interbibliotecario (localizzazione e richiesta in prestito di volumi non posseduti dalla biblioteca), al document delivery (localizzazione e reperimento di materiale bibliografico non posseduto dalla biblioteca).
Inoltre la Biblioteca è un punto prestito dell'Ente Diritto allo Studio. Sono disponibili al pubblico 20 postazioni informatiche collegate a internet con cui è possibile effettuare ricerche bibliografiche, consultare il catalogo in formato elettronico del posseduto ed accedere ad una vasta scelta di risorse elettroniche.

Fonte della foto: Istituto per infermi di mente in Grugliasco (Torino), Torino, Amministrazione della Provincia di Torino, 1955